Mostra Fotografica del 30/03/2014

Mostra Fotografica del 30/03/2014

Eccomi qua, come promesso pubblico la presentazione del lavoro fotografico intitolato “Reportage emozionale: guardando si impara” che vi darà un’idea ben precisa del motivo per cui io e la mia misteriosa assistente abbiamo accettato di buon grado di metterci all’opera, buona lettura e buona visione (questo è il link alla gallery on line delle fotografie). Spero che le immagini vi piacciano, si accettano commenti (anche critici) sul lavoro… tanto poi pubblico solo i commenti positivi!

In occasione dell’evento ‘L’unione fa la corsa’, organizzato per celebrare il 90° anniversario dalla fondazione della sezione di Brescia dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, verrà presentata la mostra fotografica ‘Reportage emozionale: guardando si impara’, realizzata dal fotografo Cristian Filippini, che, chiamato a curare per l’evento un lavoro artistico che fosse anche momento di riflessione sui temi della cecità e dell’ipovisione, ha realizzato dieci immagini che raccontano tutte le attività più e meno note che ad oggi i non vedenti e gli ipovedenti -non solo bresciani- possono svolgere anche grazie alle battaglie portate avanti dall’Unione proprio nel corso degli ultimi novant’anni.
Cristian Filippini è marito di Daniela Fiordalisi, non vedente e Consigliera della sezione bresciana dell’UICI dal 2005.
Da tempo entrambi chiacchieravano quasi a tempo perso di un progetto fotografico sulla cecità, ed ecco che, grazie alla sezione bresciana dell’UICI e alla bella proposta di dedicare una mostra alla cittadinanza, il progetto diventa realtà.
In un certo senso la forza di questo lavoro sta nel fatto che non un fotografo qualunque ha cercato di raccontare il valore della cecità e dell’ipovisione attraverso le immagini, ma un fotografo che da sei anni divide la sua vita con una donna non vedente con la quale condivide tanti progetti lavorativi e artistici, ma anche le difficoltà e i pregiudizi legati al mondo della cecità e dell’ipovisione.
Il titolo della mostra fotografica vuol essere un sunto dell’intento di questo lavoro: reportage emozionale perché allo stile tipico del reportage sono accostati importanti spunti creativi e un’atmosfera fuori dagli schemi; guardando si impara non tanto perché ci si arroghi la presunzione di insegnare qualcosa, ma perché ogni immagine offrirà, anche attraverso delle brevissime didascalie, uno spunto di riflessione sulle ormai numerose opportunità di vita dei non vedenti e degli ipovedenti, ma anche sulle difficoltà che la disabilità visiva comporta a livello umano.
Tutti i soggetti ritratti nelle immagini non sono modelli qualunque, ma persone non vedenti ed ipovedenti che rappresentano l’attuale panorama dei disabili visivi bresciani. Tutte le attività ritratte, seppur rielaborate attraverso l’abile lavoro artistico e tecnico del fotografo, sono attività effettivamente svolte proprio da ognuna di queste persone a cui va un sentito ringraziamento per aver regalato preziosi momenti della loro realtà quotidiana ai 90 anni della bella sezione bresciana dell’Unione Ciechi ed Ipovedenti.

Daniela Fiordalisi

Link alla gallery on line.

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Pin It on Pinterest

Share This